LA EDILSCAVI SRL

 
 
 
 
 
 
 
Comune:
Farra di Soligo
 

OGGETTO: Procedimento unico di V.I.A. ai sensi dell'art. 27-bis e art. 208, del D.Lgs. 152/06 s.m.i.

Impianto di recupero rifiuti non pericolosi. Variante sostanziale, in Comune di Farra di Soligo (TV).

Comune interessato: Pieve di Soligo.

 

Ai sensi dell'art. 27 bis comma 4, D.Lgs. 152/06, si dà notizia della presentazione della domanda in oggetto.

 

PROCEDURA AUTORIZZATORIA UNICA di Valutazione di Impatto Ambientale, Valutazione Incidenza Ambientale, Autorizzazione unica per gli impianti di recupero dei rifiuti con Variante urbanistica e Permesso edilizio ai sensi degli artt. 27 bis e 208 del D.Lgs. 152/2006 e art.11 L.R. 4/2016 relativa alla IMPIANTO DI RECUPERO DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI - VARIANTE SOSTANZIALE.

 

Avviso di deposito e pubblicità (art. 23-24 D.Lgs. 152/2006 - art. 14 L.R. 4/2016)

 

Soggetto proponente:

La Società LA EDILSCAVI SRL con sede legale in Pieve di Soligo - P.za Resistenza, 5/1 e sede operativa a Farra di Soligo in Via Martiri della Libertà, 4 Tel. 0438 - 840729 Fax. 0438 82888 e-mail: info@laedilscavi.it

PEC: laedilscavi@pec.tuni.it

 

Descrizione sommaria del progetto:

Il progetto consiste nella riorganizzazione dell’impianto ed il suo adeguamento per garantire maggiore salvaguardia delle matrici ambientali e consentire, cosi, l'incremento delle capacita produttive e superare alcune delle prescrizioni dell’atto autorizzativo che impediscono lo svolgimento agevole dell'attività.

L'istanza avanza la proposta di inserire, nell’ambito dell‘impianto di recupero, anche i mappali confinanti rientranti sempre nella proprietà della Ditta e ben delimitati dalla recinzione (rete metallica e siepe).

L’adeguamento consterà nella realizzazione delle seguenti opere:

- Piazzola di stoccaggio e lavorazione dei rifiuti

Area pavimentata in misto cementato dove é operata la lavorazione, lo stoccaggio dei rifiuti e il deposito dei materiali lavorati in attesa delle verifiche.

- Muro di sostegno del rilevato

L’area di stoccaggio dei rifiuti in entrata, ricavata all’interno della nuova piazzola, sarà delimitata su due lati da un muro con funzione dei sostegno del rilevato presente nel lotto. Il muro avrà altezza 2 + 8 m e consentirà lo versamento dall'alto, con ribaltamento dei cassoni, dei rifiuti nell'area di stoccaggio dei rifiuti in entrata. Il muro sarà dotato in testa di parapetto metallico.

- Impianto di nebulizzazione per abbattimento delle polveri

Sara realizzato un impianto di nebulizzazione con funzione di mitigazione delle emissioni polverose, da attivare soprattutto nei periodi secchi. L‘impianto sarà costituito da ugelli regolabili e ricollocabili in base alle esigenze.

- Sistema di raccolta. trattamento e smaltimento acque superficiali

La piazzola di stoccaggio e lavorazione sara dotata di un apposite sistema di raccolta e trattamento. Le acque saranno fatte defluire nelle linee di raccolta costituite da una linea di caditoie. La tubazione interrata sarà collegata ad un sedimentatore — disoleatore e le acque trattate saranno inviate in un'adiacente vasca di raccolta, per essere utilizzate nel sistema di nebulizzazione dell'impianto. Le acque in eccesso saranno smaltite in un impianto di evapotraspirazione.

A tale sistema è escluso quello relativo al box di stoccaggio situato in prossimità dell‘ingresso. In questo è mantenuta la raccolta delle acque in una vasca a tenuta in attesa del loro invio allo smaltimento.

- Pesa automezzi

Sarà installata una pesa automezzi di tipo elettronico a ponte, di dimensione 18 X 3 m, con piano di pesatura a livello del piano di campagna.

 

 

Quantità massima di rifiuti recuperabili conferibili e trattabili annualmente

                                                          Autorizzato        Progetto

                                                           t/anno               t/anno

CER 170904 (C & D)                              2.500                50.000

CER 170504 (T & R)                               5.000

Totale                                                    7.500              50.000

 

Stoccaggio massimo istantaneo

                                                           Autorizzato      Progetto

                                                                  t                   t

Rifiuti da trattare                                       700              5.000

Rifiuti lavorati in attesa di certificazione       700

Rifiuti esitati dalle operazioni di recupero       20                   20

Totale                                                      1.420             5.020

 

 

Quantità massima di rifiuti trattabili giornalmente

                                                             Autorizzato      Progetto

                                                                  t/g                 t/g

Totale                                                         350               700

 

Localizzazione deIl’intervento:

L’area interessata dall'intervento è ubicata in comune di Farra di Soligo in via San Tiziano.

Il sito è accessibile da Via San Tiziano, strada locale che pub essere raggiunta, da Ovest, da Via Sernaglia, arteria che collega Farra di Soligo a Sernaglia della Battaglia, o, da Est, da Viale Europa, strada che si collega a Nord con la S.P. n. 32 “dei Colli di Soligo".

 

Descrizione della variante urbanistica:

La variante consiste nella trasformazione di una zona adiacente di proprietà di circa 22.473 mq. dalla classificazione A3 a classificazione: T7/01 con le stesse caratteristiche della porzione già esistente.

La zona T7/01 verrà ampliata fino a un totale di 37.673 m2 con le stesse caratteristiche rispetto alla zona esistente (ovviamente a prescindere dall'ampliamento). Restano valide tutte le prescrizioni del P.I. per la zona T7/O1 attuale, da trasferire anche sulla zona in ampliamento richiesta.

 

La documentazione contiene gli elaborati specifici per la variante n. 6 al Piano degli Interventi adottata con delibera di Consiglio Comunale n. 9 del 21/03/2019.

 

La proposta di progetto é corredata da apposita Dichiarazione di Non Necessita V.Inc.A., ai sensi della normativa nazionale e regionale.

 

Lo Studio di Impatto Ambientale, la Sintesi Non Tecnica e gli elaborati allegati sono disponibili, ai sensi dell'art. 24 del D.Lgs.152/2006, per la pubblica consultazione, presso il sito web della Provincia di Treviso.

L'ufficio presso cui è possibile prendere visione degli atti è l'Uffici0 Valutazione Impatto Ambientale — Via Cal

di Breda, 116 - 31100 Treviso - tel 0422656895 - fax 0422656874 - mail

valutazioneimpattoambientale@provincia.treviso.it;

 

Osservazioni:

Eventuali osservazioni per il procedimento in oggetto, esclusivamente in forma scritta, dovranno essere inviate l‘ufficio provinciale in cui é avvenuto il deposito (all‘indirizzo sottostante) entro:

- 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, per la VARIANTE URBANISTICA, da inviare anche all'ufficio comunale in via dei Patrioti a Farra di Soligo.

- 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, presso |'ufficio provinciale in cui é avvenuto il deposito, indirizzandole a:

 

Provincia di Treviso — Settore Ambiente e Pianificazione territoriale, Ufficio Valutazione Impatto Ambientale, via Cal di Breda 116 — 31100 TV o al seguente indirizzo PEC:

protocollo.provincia.treviso@pecveneto.it

 

LA PRESENTAZIONE PUBBLICA DEL PROGETTO E DEL SIA, PREVISTA DALLA L.R. N. 4/2016, AVVERRA' A FARRA DI SOLIGO IN DATA 25 MARZO, ALLE ORE 18. PRESSO LA SALA UBICATA NEL RETRO DEL MUNICIPIO, IN VIA DEI PATRIOTI, 52 - 31010 FARRA DI SOLIGO

 

 

 

La presentazione al pubblico ai sensi dell'art. 15 LR 10/99 avverrà in data 25/03/2019 alle ore 18,00 presso la sala ubicata sul retro del municipio del Comune di Farra di Soligo, via dei Patrioti n. 52, in Comune di Farra di Soligo .

 

 

 

 

 

Eventuali osservazioni, esclusivamente in forma scritta, dovranno essere inviate entro 60 gg. (23/05/2019), dalla pubblicazione di avvenuto deposito sul sito WEB (25/03/2019), presso la Provincia di Treviso - Settore Ambiente e Pianificazione Territoriale - Ufficio Valutazione Impatto Ambientale, Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso.

 

 

 

 

Ai sensi dell'art. 27 bis comma 4, D.Lgs. 152/2006, si dà notizia della presentazione della domanda in oggetto.

 

Per richiedere copia della documentazione disponibile in CD-Rom, utilizzare il modulo scaricabile di "Accesso agli atti" predisposto dall'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP).

 

 

 
 

 

 

 
Galleria fotografica  
 
Documentazione  
Documentazione Scaricabile
 
Link Utili  
Servizi per il cittadino

Responsabile del Settore:

Simone Busoni

Tel: (+39) 0422 656759

Scrivi a Simone Busoni

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Provincia di Treviso | P.IVA 01138380264 | PRIVACY | COOCKIES