AUTODEMOLIZIONE DE ROSSI SRL

 
 
 
 
 
 
 
Comune:
Vedelago
 

OGGETTO: Procedura ai sensi dell'art. 23, D.Lgs. 152/06 s.m.i.

Realizzazione di impianto di recupero di rifiuti non pericolosi - operazioni R13, R12 e R4, in Comune di Vedelago (TV).

Comune interessato: Vedelago.

 

Ai sensi dell'art. 27 bis comma 4, D.Lgs. 152/2006, si dà notizia della presentazione della domanda in oggetto.
Eventuali osservazioni, esclusivamente in forma scritta, dovranno essere inviate entro 60 gg. (9 marzo 2019) , dalla pubblicazione di sul sito provinciale (9 gennaio 2019), presso la Provincia di Treviso - Settore Ambiente e Pianificazione Territoriale - Ufficio Valutazione Impatto Ambientale, Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso.

 

 

Documento in formato Adobe AcrobatAvviso di deposito e pubblicità (art. 23-24 D.Lgs. 152/2006 - art. 14 L.R. 4/2016)(193 KB)

 

 PROCEDURA AUTORIZZATORIA UNICA di Valutazione di Impatto Ambientale, Valutazione Incidenza Ambientale, Autorizzazione unica per gli impianti di recupero dei rifiuti con Variante urbanistica e Permesso edilizio ai sensi degli artt. 27 bis e 208 del D.Lgs. 152/2006, art.11 L.R. 4/2016, art. 10 D.P.R.380/2001 e art. 7 D.P.R.160I2010 relativa alla REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI RECUPERO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI TRAMITE OPERAZIONI R13,R12,R4

 

Avviso di deposito e pubblicità (art. 23-24 D.Lgs. 152/2006 - art. 14 L.R. 4/2016 - art:.18 L.R.11/2004).

 

Soggetto proponente:

La Società Autodemolizioni De Rossi srl, con sede in Comune di Vedelago (TV), via Vicenza 28

 

Descrizione sommaria del progetto:

Il progetto, secondo la tipologia progettuale alla categoria 7, lettera z.b del D.Lgs 152/O6 identificata con “impianti di smaltimento e recupero di rifiuti speciali e urbani non pericolosi con capacità di recupero superiore alle 10 t/d, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R2 a R9", ha ad oggetto l'insediamento di un impianto per il recupero di rottami metallici, rottami di cavi non pericolosi, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, senza interventi di realizzazione di edifici industriali.

L'intervento trova ubicazione in via del Lavoro e si sviluppa su di un'area avente superficie fondiaria pari a 9.234 mq suddivisa in due lotti divisi da una futura strada di lottizzazione. L'impianto ricade all'interno della zona artigianale industriale, nella parte occidentale del Comune di Vedelago e in prossimità del Comune di Castelfranco Veneto.

L'impianto in progetto approvato sarà caratterizzato da una potenzialità parla a 150.000 t/a, corrispondente ad una potenzialità massima giornaliera di 600 t/d di rifiuto gestito; la capacità massima complessiva di stoccaggio (di progetto) ammonta a 5.995 t di rifiuti.

Si segnale inoltre che il progetto comporterà una variazione urbanistica al sensi del art. 208 c. 6 del D.Lgs 152/06 relativamente all'art. 16, c,1 delle Norme Tecniche Operative del Piano degli Interventi del Comune di Vedelago per le distanze minime relative tra i fabbricati e depositi all'interno delle zone industriali/ artigianali.

l possibili impatti dell'intervento risultano essere moderati per le matrici di acque superficiali, viabilità e clima acustico, lievi per sottosuolo, paesaggio e salute pubblica risultano mentre per tutte le altre matrici gli impatti risultano non significativi.

 

Localizzazione dell'intervento:

L'area interessata dall'intervento è ubicata in comune di Vedelago (TV), in via del Lavoro 12.

La viabilità di avvicinamento principale sarà costituita dalla Strada Regionale n. 53 "Postumia (denominata via Circonvallazione Est entro il territorio comunale di Castelfranco Veneto e Via Vicenza nel Comune di Vedelago), che scorre a circa 120 m a sud del sito e che si raccorda:

- ad ovest del sito (in Comune di Castelfranco Veneto) con il raccordo alla S_P. 102 “Postumia Romana" e, ancora oltre, (sempre in Comune di Castelfranco Veneto) con la SP. 667 “di Caerano";

- a est del sito (in Comune di Vedelago) con la S.P. 19 “di Vedelago".

 

L'accesso al sito e garantito da Via del Lavoro, che sostiene la circolazione interna di una parte della Z.A.l. in cui sarà insediato l'impianto e che stacca dalla S.R. 53 a circa 200 m ad est del sito di progetto.

 

Descrizione della variante urbanistica:

La variante consiste in una più funzionale individuazione delle azioni del piano finalizzate alla tutela del territorio e degli insediamenti umani dalle attività produttive e loro depositi classificate insalubri di 1° classe, come quello oggetto della presente procedura, che nel contempo consentano l'insediamento di tali attività nelle zone produttive ad esse destinate (zone industriali ed artigianali).

A tale scopo la variante, che riguarda esclusivamente le Norme Tecniche Operative del Piano degli Interventi vigente, modifica il punto s. dell'art. 16 (definizione dei parametri urbanistici - distanza tra i fabbricati) precisando che le distanze nello stesso contenute (20 m dagli edifici industriali ove si svolgano attività insalubri di 1° classe e 50 ml. dai depositi di materiali insalubri di 1° classe) sono da osservarsi solamente nel caso in cui gli edifici ed i depositi di materiali suddetti ricadano, in base allo strumento urbanistico, in zona non propria.

Con la variante sopradescritta pertanto si rende possibile l'insediamento dell'attività di cui al presente progetto senza generare pregiudizio per le aree ad esso confinanti.

La documentazione contiene gli elaborati specifici della variante urbanistica adottata dal Consiglio comunale

nella seduta del 17/12/2018 con Deliberazione n. 58.

 

La proposta di progetto è corredata da apposita Dichiarazione di Non Necessità VlncA, ai sensi della normativa nazionale e regionale.

 

Lo Studio di impatto Ambientale, la Sintesi Non Tecnica e gli elaborati allegati sono disponibili, ai sensi dell'art. 24 del D.Lgs.152/2006, per la pubblica consultazione, presso il sito web della Provincia di Treviso:

 

http://ecologia.provincia.treviso.itIEnginelRASen/ePG.phpIPI567510190300IMI529810190303iTIAUTDEMOLIZIONE-DE-ROSSI-SRL

 

L'ufficio presso cui e possibile prendere visione degli atti è l'Ufficio Valutazione impatto Ambientale - Via Cal di Breda, 116 – 31100 Treviso – tel 0422656895 – fax 0422656874 – mail valutazioneimpattoambientaie@provincia.treviso.it;

 

Osservazioni:

Eventuali osservazioni per il procedimento in oggetto, esclusivamente in forma scritta, dovranno essere inviate alI'ufficio provinciale in cui è avvenuto il deposito (all'indirizzo sottostante) entro:

 

- 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, per la VARIANTE URBANISTICA, da inviare anche al Comune di Vedelago al seguente indirizzo:

 

P.zza Martiri della Libertà 16 - 31050 Vedelago (TV) direttamente al protocollo Comunale o tramite

PEC a|l'indirizzo comune. vedeIago.tv@Qecveneto.it

 

- 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, presso l'ufficio provinciale in cui è avvenuto il deposito, indirizzandole a:

 

Provincia di Treviso - Settore Ambiente e Pianificazione territoriale, Ufficio Valutazione Impatto Ambientale, via Cal di Breda 116 - 31100 TV o al seguente indirizzo PEC:

protocoIIo.provincia.treviso@pecveneto.it

 

LA PRESENTAZIONE PUBBLICA DEL PROGETTO E DEL SIA, PREVISTA DALLA L.R. N. 4/2016, AVVERRÀ A VADELAGO (TV) IN DATA 17/01/2019, ALLE ORE 18.45 PRESSO VILLA CAPPELLETTO C/O BIBLIOTECA COMUNALE, IN PIAZZETTA DEL DONATORE AVIS AIDO N. 1.



Per richiedere copia della documentazione disponibile in CD-Rom, utilizzare il modulo scaricabile di "Accesso agli atti" predisposto dall'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP).

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 
Galleria fotografica  
 
Documentazione  
Documentazione Scaricabile
 
Link Utili  
Servizi per il cittadino

Responsabile del Settore:

Simone Busoni

Tel: (+39) 0422 656759

Scrivi a Simone Busoni

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Provincia di Treviso | P.IVA 01138380264 | PRIVACY | COOCKIES